Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Mercoledi 8 Aprile 2020
 

Lactarius indigo  (Schweiniz) Fries

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Glossario Micologico 

a cura del Dott. Nicola Amalfi

Nome Scientifico
 Lactarius indigo  (Schweiniz) Fries

 

Famiglia                                                Genere                                            Specie
 Russulaceae  Lactarius  indigo


Foto

 Lactarius indigo 1

 

Descrizione

 

Famiglia : Russulaceae

Genere : Lactarius

Sezione: Dapetes

Specie: indigo

Etimologia: Lactarius <Che dona latte>   indigo < dal colore indaco>

Caratteri Macroscopici:

Cappello: 5-15 cm;  dapprima convesso, poi convesso piano, infine piano con depressione centrale,adornato da  zone concentriche di colore blu intenso e blu chiaro, o completamente azzurro, appiccicoso o viscido quando è fresco, virante al verde con l'età. Margine inizialmente involuto, poi piano   ,da blu profondo a medio quando è fresco, poi blu grigiastro o argenteo, a volte con sviluppo di aree brunastre in vecchiaia,                                         

Lamelle:  attaccate al gambo, fitte, di colore blu indaco,più chiare con l'età , viranti al verde se toccate o rotte , essudanti copioso latice color blu indaco .

 

Gambo: lungo fino a 6 cm., largo fino a 3 cm.,ristretto alla base, di colore indaco , o indaco argento, con scrobicoli,  dapprima pieno , poi cavo , secernente al taglio latice color indaco.

 

Carne: di colore grigio- bluastro, blu al taglio, poi verdastra per esposizione all'aria. Sapore acidulo, odore dolciastro penetrante. COMMESTIBILE

 

Latice: Blu indaco intenso , poi verdastro per ossidazione, sapore dolce.

 

Caratteri Microscopici:

 

Basidiospore in massa color crema carico. Al microscopio ( 1000 ingrandimenti), con forma sferica ellisoidale micr. 7.2 - 8.6 x 6-7 , con verruche amiloidi, cheilocistidi con forma subsiforme stretta alla sommità micr. 31-40 x 4-5.

 

Habitat e zona di crescita:

 

Una specie con crescita nella zona del Nord America orientale e meridionale, in Messico Guatemala, Colombia. Unico e sicuro ritrovamento in Europa, nel Novembre del 2019 fatto dal Micologo Nicola Amalfi , in Sicilia orientale.

 

Osservazioni:

 

Il ritrovamento fatto in Sicilia orientale ( comune di Gualtieri Sicaminò) nel novembre 2019, in bosco  di quercia dopo abbondanti piogge con clima umido e caldo per il periodo , ad un'altezza di 350m. slm, ha donato queste foto e questa scheda. Possiamo affermare che la visione di questa specie è di particolare emozione per i colori sia degli sporofori che del latice. Un ritrovamento che porta a pensare come l'espansione fungina sia sempre in evoluzione appoggiandosi a tantissimi vettori di trasporto per le proprie spore.

 Lactarius indigo 2

 

 

 

Microscopia
 Lactarius indigo 3
 
 

 

 

 

 

Utenti

blancoantonio   mariodipa   turi.triscari   danilux   Alessandro   SALVO MESSINESE   gianlucageremia2   ciccio88   conci   amalfi   Nino   gas1990  

Sedi

  Piazza del Popolo 1 95030 Pedara (CT)
  Barcellona Pozzo di Gotto
  info (@) fungaiolisiciliani.it
  +39 3474575855
  +39 3291233364
 C.F 9003237087