Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Giovedi 21 Novembre 2019
 

Boletus junquilleus

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Glossario Micologico 

a cura del Dott. Nicola Amalfi

Nome Scientifico
 Boletus junquilleus

 

Famiglia                                                Genere                                            Specie
 Boletaceae  Boletus  junquilleus


Foto

 DSCN0068.JPG

 

Descrizione

Boletus junquilleus (Quélet) Boudier

Famiglia; Boletaceae Genere Boletus Sezione Erythropodes Specie junquilleus Etimologia Boletus = fungo di zolla junqilleus =  del colore del giunco

Caratteri Macroscopici: Cappello: cm. 5-12 di diametro, dapprima emisferico, poi convesso, infine piano convesso. La cuticola si presenta color giallo citrino, o giallo limone carico, lucida e brillante con tempo umido, un po’ feltrata con tempo secco, vira in modo fulmineo all’azzurro carico al tocco o pressione, viraggio che poi diventa blu scuro quasi nero, infine dopo alcune ore blu-grigio. Margine un po’ debordante nei soggetti giovani.                                                                                                                                     Imenoforo: Formato da tubuli e pori staccabili dal cappello, i tubuli si presentano corti e fini, adnati al gambo, poi liberi, di colore giallo citrino , poi giallo cromo, viranti istantaneamente all’azzurro carico e poi al blu scuro al taglio. I pori piccoli e fini, di color giallo carico, blu scuro alla pressione.                                                                                                                                Gambo: cm. 6- 11x 1-3.5, dapprima corto e robusto, poi mediamente lungo, con forma cilindrica irregolare claviforme, più attenuato in alto , per poi ingrossarsi progressivamente verso la base, di colore giallo limone più o meno carico, cosparso da fine granulazione concolore , si macchia istantaneamente  all’azzurro scuro e poi al  blu alla pressione .                                    Carne: soda e compatta, poi molle, color giallo limone, azzurro carico in modo fulmineo al taglio, poi blu, infine con il passare del tempo assume in tutto lo sporoforo una colorazione blu – grigio. Odore debole fungino con sentori ferrosi, sapore insipido con componente dolciastra. Commestibilità non accertata.

Habitat e luogo di raccolta.                                                                                                                                                                La specie con crescita rara e localizzata sotto latifoglia in terreno termofilo con componente acida. Il ritrovamento in Sicilia , monti Nebrodi occidentali , bosco puro di Quercus suberis, altezza 1000 m. slm.

Caratteri microscopici:                                                                                                                                                                  Basidiospore bruno - olivastro  in massa, fusisormi, con parete spessa color ocra chiaro , lisce, ma generalmente portanti diverse guttule, micr. 11-14 x 4-5. Foto in acqua a 1000 ingrandimenti  ( 100X). Basidi tetrasporici claviformi.

Osservazioni:                                                                                                                                                                                      Questa specie ritenuta da molti una varietà  xanthoide del Boletus erythropus, da altri un taxon vero e proprio, si presenta con habitus da Boletus portante un gambo privo di reticolo e completamente punteggiato. La sua colorazione non fa intravedere nessuna tonalità di marrone nella carne dei soggetti , né di rosso nella parte imenoforale. La sua crescita è ritenuta rara o molto rara, ma fedele ai posti localizzati di crescita. Il nostro parere , dopo il ritrovamento e le analisi dei soggetti sia macro che micro, ci porta a collocarlo come taxon a se.

                                                                                                                                                             

 

 

 

 

 

Microscopia
 Boletus junquilleus.JPG
 
 

Utenti

blancoantonio   mariodipa   turi.triscari   danilux   Alessandro   SALVO MESSINESE   paolo62   sergiopoma   Peppe   salvatore.grasso-inox   gianlucageremia   salvopida  

Sedi

  Piazza del Popolo 1 95030 Pedara (CT)
  Barcellona Pozzo di Gotto
  info (@) fungaiolisiciliani.it
  +39 3474575855
  +39 3291233364
 C.F 9003237087